Viaggio in Argentina cercando Francesco

16 Luglio 2014 In Edicola

tweet

miopapa_20_cover_verticaleCari lettori, parte su questo numero un grande e affascinante viaggio al quale siete tutti invitati. Abbiamo infatti mandato un nostro giornalista, Andrea Di Quarto, sulle tracce di papa Francesco a Buenos Aires, la capitale dell’Argentina dove viveva prima di essere eletto Papa.

Buenos Aires è ricca di tracce di Francesco, grandi e piccole, cariche di significati e di curiosità: ci sono i suoi amici, il suo medico personale (un esperto di agopuntura), i luoghi che frequentava, le baraccopoli dove si recava per portare sollievo ai più deboli. Da questa settimana, un po’ alla volta, incontreremo tanti personaggi che hanno bellissime storie da raccontare e grazie a loro conosceremo la parte meno nota di Francesco, ma non per questo meno emozionante.

Iniziamo il nostro viaggio proprio dal luogo che aveva scelto per ritirarsi: infatti i vescovi, una volta compiuti 75 anni, hanno diritto alla… «pensione» e Bergoglio aveva deciso per una piccola casa di riposo per sacerdoti in città. Non solo, gli era già stata assegnata una camera, la numero 13. Poi le cose sono andate come sappiamo, Bergoglio è diventato Francesco e non è più tornato a Buenos Aires. Il custode l’ha aperta soltanto per Il mio Papa.

Buona lettura

Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, ,