Tra il Papa e l’universo femminile c’è un legame speciale

12 novembre 2015 Mondo di Francesco, News

tweet
46 Donne GI

Papa Francesco con il cancelliere tedesco Angela Merkel. I due si sono già incontrati tre volte. Credit Getty Images

Francesco all’udienza ci ha regalato un’altra battuta delle sue dimostrando di conoscere bene l’universo femminile.

«Non lasciate finire la giornata senza fare la pace tra marito e moglie, tra genitori e figli, tra fratelli e sorelle» e poi sorridendo ha aggiunto: «tra nuora e suocera!».

Perché, si sa, i rapporti tra donne in famiglia sono sempre un po’ complicati… Però la donna, il Pontefice lo ha ripetuto spesso, ha un ruolo importantissimo: quello di tenere uniti tutti.

L’ammirazione che Bergoglio ha per la figura femminile è piuttosto nota ma anche le donne hanno “un debole” per lui. E questo perché il Papa sa essere un padre, un fratello, un amico, un nonno tenero e pure quando è duro o autoritario la sua voce non grida ma arriva dritta al cuore, tutte caratteristiche che difficilmente si trovano insieme nello stesso uomo.

Basta pensare a quello che accade nei bagni di folla, dove tutte le mamme fanno a gara per mettergli in braccio il proprio bimbo, oppure con le spose novelle che dopo l’udienza lo chiamano per chiedergli una benedizione speciale o ancora le signore di una certa età che gli danno del “tu” e lo invitano a casa loro per festeggiare il compleanno.

Per non parlare delle suore! Tutti ricorderemo quello che è accaduto con le suore di clausura nel Duomo di Napoli: le religiose a cui era stato dato un permesso speciale in occasione della visita del Papa, quando lo videro, lo sommersero di abbracci, regali e parole.

Siparietto questo che suscitò grande ilarità in Francesco e in tutti presenti anche perché il cardinale Sepe, arcivescovo di Napoli, disse in dialetto campano: «E queste sono di clausura, figuriamoci le altre!”. Ecco, le donne amano Francesco e lui ama loro, ma ce ne sono alcune che di sicuro ama di più.

La donna della sua vita è certamente Maria, la Madre con la maiuscola. In particolare il Santo Padre è devoto alla Madonna di Ingolstaldt, conosciuta come “la Vergine che scioglie i nodi”: Bergoglio l’ha scoperta durante i suoi soggiorni di studio nella città tedesca e quando è tornato in Argentina ha iniziato a divulgarne il culto.

Ma è molto legato anche alla “Salus populi romani”, la Madonna a cui è dedicata a Roma la basilica di Santa Maria Maggiore. A proposito di devozione, non si può non nominare santa Teresa di Lisieux: a lei il Pontefice affida problemi difficili, chiedendole di inviargli come segno una rosa. E la santa risponde, dato che il Papa ha assicurato che molte volte gli capita di riceverne una. 

Parlando di donne più “terrene”, nel cuore di Jorge Mario c’è sicuramente mamma Regina: a lei deve l’amore per la musica, in particolare per le opere liriche. Il loro è stato un rapporto eccezionale e normale al tempo stesso. Come fanno tutti i figli, il Papa a 17 anni le mentì assicurandole che avrebbe studiato medicina.

Ma quando la donna lo sorprese con i libri di teologia, lui rispose pronto: «Non ti ho mentito, io studio medicina, la medicina dell’anima». Poi, nonna Rosa, citata spessissimo nei suoi discorsi: lei, per prima, gli ha trasmesso la fede cristiana. Una donna appassionata, vitale, forte, il suo punto di riferimento morale e spirituale. 

E ancora la sorella Maria Elena, 67 anni. Quando Bergoglio divenne cardinale, vennero insieme a Roma: «Volevano che Jorge prendesse la limousine (una macchina molto costosa; ndr)» ha raccontato «invece andammo a piedi, camminando per tutta la città. Lui con i suoi “piedi piatti” che poi gli fanno sempre male.

Ecco, mio fratello è così». La stima e la simpatia del Papa è anche per alcune donne “moderne”. Angelina Jolie, per esempio, che Francesco ha invitato personalmente in Vaticano l’8 gennaio di quest’anno, dopo aver saputo del suo film Unbroken sulla vita di Louis Zamperini, atleta ed eroe della Seconda guerra mondiale.

E che dire di Angela Merkel? Il cancelliere tedesco ha visto Francesco 3 volte: donna tutta d’un pezzo, ma con lui si lascia andare a battute simpatiche. Con la Merkel condivide tra l’altro gli studi in chimica e la passione per pizza. Infine c’è Caroline Pigozzi,  giornalista del settimanale francese Paris Match.

Anche lei ha visto Bergoglio diverse volte e il 9 ottobre a Santa Marta lo ha persino intervistato. Sul volo Colombo-Manila verso le Filippine gli ha regalato un ritratto di santa Teresa di Lisieux: tra i due c’è affetto e rispetto anche perché Caroline è tra quei giornalisti che vogliono più bene al Papa! 

di Cecilia Seppia

TAG

,

VEDI ANCHE