Suo figlio è sveglio ma non si impegna

14 Maggio 2014 Foto e video story, In Edicola

tweet

miopapa11-cover-vertCari lettori,

a scuola il ritornello degli insegnanti ai miei genitori era: «Suo figlio è sveglio, ma non si impegna». E giù insufficienze. Dentro di me pensavo: hanno ragione, non mi impegno, ma nemmeno loro si impegnano a trovare il modo di interessarmi alle loro materie.

La mia pagella era un’altalena di emozioni: un’alternanza di otto e di quattro, a seconda dell’argomento. Papa Francesco sabato ha detto che ha sempre amato la scuola, da studente e da insegnante. Si vede che non aveva la terribile professoressa P. (non riesco a scrivere il suo nome, tremo ancora di paura), che insegnava greco e che pretendeva che imparassi Omero a memoria senza nemmeno aiutarmi a tradurlo (per cui ripetevo a vanvera suoni a me stesso incomprensibili).

Poi sono passato dall’altra parte della cattedra, da asino a prof, e il cambio di prospettiva ha capovolto le mie idee sulla scuola (e sulle fatiche degli insegnanti): e infatti rimpiango quei bellissimi anni. Ha ragione il Papa, la scuola è un periodo di vita felice, preziosissimo e irripetibile. Alla fine l’ha capito anche un asino come me.

Buona lettura

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Aldo Vitali

TAG

, , , ,