Sulla Via di Damasco (Raidue) ripercorre il 2018

28 Dicembre 2018 Parole e pensieri

tweet
Credit Osservatore Romano

Credit Osservatore Romano

Con l’ultima puntata dell’anno, Sulla Via di Damasco, il programma di Mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidoti, ripercorrerà alcuni momenti che hanno caratterizzato questo 2018, un anno ricco di avvenimenti e anniversari di grandi personalità della Chiesa e della storia. Sabato 29 Dicembre, ore 8.35, su Rai Due, va in onda “il nostro 2018”, una galleria di immagini e video per fare tesoro dei segni di questo tempo e continuare a credere nel futuro con fiducia e speranza. All’inizio le voci di alcuni protagonisti del primo Sinodo dei Vescovi (3-28 ottobre ‘18) dedicato ai giovani, evento che ha consegnato alla storia una Chiesa aperta, in cammino, e che diffonde nel mondo la sinodalità quale tratto specifico di questo pontificato. 50 anni fa, il movimento studentesco scuote il mondo con un’inedita contestazione ispirata al sogno di una nuova civiltà più giusta e libera: ne parlerà il prof. Pier Alberto Bertazzi (Università di Milano), in quegli anni testimone controcorrente di Gioventù Studentesca (poi CL). Il 6 agosto di 40 anni fa, moriva papa Paolo VI: lo ricorderà in tutta la sua statura umana, ecclesiale e profetica, Giuliano Vigini, storico e saggista. Ma il 2018 è stato anche il 50° anniversario della morte di San Pio da Pietrelcina, il santo della misericordia che ha portato alla fede migliaia di fedeli, con la testimonianza P. Luciano Lotti.  In chiusura, il ritratto di una donna, una madre, una sposa: Chiara Corbella, una cristiana che ha scelto di dare la vita per suo figlio rinunciando alle cure. Il 21 settembre scorso si è aperto il processo di beatificazione.