Solo il nipote capisce lo zio

19 Agosto 2015 In Edicola

tweet

cover34Solo il nipote capisce lo zio. Così cantava il grande Paolo Conte nel 1982. E quando ho letto l’intervista a José Ignacio Bergoglio, figlio della sorella del Papa, non ho potuto fare a meno di pensare subito alle parole di quella canzone. Certo, il cantautore si riferiva a suo zio Gino, che ammirava perché bello, giovane, brillante e perché lo portava a sentire i concerti jazz. Qui parliamo di un uomo di 32 anni che da un giorno all’altro si è ritrovato con uno zio Papa. Lo stesso zio con cui ha sempre scherzato, che gli ha dato Cresima e Prima Comunione, che ha visto cucinare piatti di pasta, tifare per la sua squadra del cuore, entrare in pizzeria e chiedere “una pizza grande con la mozzarella!”… Ora José Ignacio detto Pepe, suo zio Jorge lo guarda in tv mentre benedice i fedeli a San Pietro. «Nel 2013 è partito per Roma e ci ha detto: “Ci vediamo quando torno”. Non è più tornato», racconta. «Ma siamo più in contatto di prima. Ci chiama lui tutte le domeniche». Immaginate quindi l’emozione di José quando ha avuto l’occasione di incontrare Francesco in Paraguay: «Non solo vedevo il Papa, ma il Papa era mio zio!». Buona lettura.

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

 

TAG

, , , , ,

VEDI ANCHE