Ricordando un giorno storico

6 Marzo 2019 In Edicola

tweet

11 CoverCari lettori, in questi giorni, sei anni fa, il cardinale Bergoglio veniva scelto a sorpresa dal conclave come successore di papa Ratzinger. Ci stupì subito con tante novità: intanto, veniva dall’Argentina, e mai un papa era arrivato da così lontano (come lui stesso disse nel suo primo discorso ai fedeli in piazza San Pietro). E poi ci colpì subito quel suo modo bonario e sereno di salutarci, la scelta di un nome, Francesco, che subito ci suscitò una grande simpatia proprio per il richiamo al frate che fece della povertà e del servizio nei confronti degli ultimi il suo stile di vita. E da quella sera, quante sorprese! Dalla rinuncia a vivere nei fastosi appartamenti vaticani alla scelta di un’auto semplice, fino alla decisione di proporsi a noi nel modo più vicino possibile, senza sfarzi e in modo diretto. Abbiamo dedicato un articolo a quel giorno speciale, è a pagina 40. E a quelle immagini abbiamo aggiunto tre brevi interviste a personaggi famosi che ricordano dove si trovavano quando la fumata bianca annunciò al mondo la grande gioia di avere un nuovo pontefice. E voi, cari lettori, dove eravate quel giorno di sei anni fa? Io ricordo che ero al lavoro e in quell’intervallo tra la fumata del camino della Cappella Sistina e l’apparizione di Francesco sul balcone della Basilica ero emozionato e anzi elettrizzato. Qualcosa mi diceva che stavo assistendo a un fatto storico e che l’uomo in bianco che stavo per conoscere mi avrebbe cambiato la vita. Ed è stato proprio così. Auguro a Francesco tanti anni di pontificato e a voi tutti, come sempre, una buona lettura.

di Aldo Vitali

TAG

, , , ,