Quante curiosità sui santi “inventori”

7 novembre 2018 In Edicola

tweet

46 CoverDi tutte le cose belle, interessanti, emozionanti che trovate in questo numero, cari lettori, ce n’è una che secondo noi è irresistibile. La dobbiamo al nostro collaboratore Enzo Caffarelli, uomo di grande fede, grandissima cultura e… infinita fantasia, che ogni settimana ci propone tante idee di articoli per “Il mio Papa”. Bene, quello sul numero di questa settimana sono sicuro che ve lo godrete in modo particolare, come abbiamo fatto noi in redazione. Parla dei santi “inventori”, a cui dobbiamo non solo pratiche liturgiche e oggetti di culto, ma anche cose che sono da secoli parte della nostra vita quotidiana. Per capirci: che san Leonardo da Porto Maurizio abbia creato nel ‘700 la forma attuale della Via Crucis, o che con Sant’Ignazio di Loyola siano nati gli esercizi spirituali, e con sant’Antonio da Padova la predicazione quaresimale quotidiana, ci interessa ma non ci stupisce. Ma chi di voi sa chi ha inventato il whisky, lo zabaione, le tisane, la mozzarella? E chi ha introdotto nelle chiese gli organi, come nasce “Tu scendi dalla stelle”, chi ha inventato il solfeggio? Insomma, una miniera di curiosità. Insieme naturalmente al racconto, con parole e immagini, della settimana di papa Francesco, fitta come sempre di incontri, celebrazioni, discorsi e preghiere.

di Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, ,