Proprio al mio fianco, sempre

19 Febbraio 2020 In Edicola

tweet

Cari lettori, ci sono alcune occasioni in cui Francesco risveglia in me ricordi che credevo perduti per sempre. Il Papa ha l’abitudine di evocare la figura dell’angelo custode, alla quale, dice il Papa, bisogna sempre fare riferimento: «È la bussola umana che sa indicarci la strada, il ponte tra Dio e gli uomini». E con queste semplici ma intense parole ha messo in moto qualcosa dentro di me dopo tanto, tantissimo tempo: il ricordo di un bambino che aspettava la mamma per sentirsi dare la buonanotte. In quel prezioso momento alla fine della giornata, mia mamma mi suggeriva sempre di dedicare una preghiera proprio al mio angelo custode, che sarebbe stato per sempre al mio fianco e che mi avrebbe fatto compagnia anche durante il sonno. In un servizio vi raccontiamo che cosa ha detto Francesco a proposito dei nostri “scudieri dell’anima” (sono sicuro che il mio, proprio ora, sta suggerendomi le parole giuste per questo articolo). Buona lettura a tutti voi e ai vostri angeli custodi.

di Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, ,

VEDI ANCHE