Per Francesco un Sinodo di impegno e di gioia

31 ottobre 2018 News

tweet

45 CoverCari lettori, ormai noi di Il mio Papa possiamo dire di conoscere piuttosto bene papa Francesco: dopotutto lo seguiamo da quasi 5 anni… Ebbene, per questo motivo ci sentiamo di dire che probabilmente il Santo Padre in questi giorni è un po’… più triste. Perché il grande Sinodo dedicato ai giovani, che è durato praticamente tutto il mese di ottobre, è terminato. E questo significa che da una parte il Papa riuscirà a riposarsi un pochino. Ma dall’altra vuol dire appunto che Francesco non avrà più la gioia di incontrare così tanta gente che viene da vicino ma soprattutto lontano, come mostra bene la nostra copertina in cui sorride tra due religiosi giunti da Papua Nuova Guinea (terra di isole nell’Oceano Pacifico). Ci potevamo scommettere: in queste settimane di Sinodo, Francesco non si è negato. Tolti i giorni di udienza e tolti gli altri impegni ufficiali, il Papa ha assistito personalmente a tutte le sessioni (che in linguaggio ufficiale si chiamano “Congregazioni”) previste dal programma. E come al solito è stato protagonista. Non solo perché ha ascoltato attentamente, spesso prendendo appunti, le parole dei religiosi intervenuti e dei giovani invitati ad esprimersi sul loro futuro. Ma soprattutto perché ha avuto un momento per tutti. E quindi è stato un susseguirsi di consigli, interviste, fotografie, video, selfie, sorrisi, parole di comprensione. E poi ancora regali, fatti e ricevuti… Insomma sono state tre settimane “di fuoco”, tre settimane bellissime in puro stile Francesco.

di Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, , ,

VEDI ANCHE