Nel giardino di Francesco

11 Giugno 2014 Foto e video story, In Edicola

tweet

miopapa-15-cover-verticale

C’è una cosa che mi ha sempre colpito di  Francesco, e che giorno dopo giorno si conferma  nei suoi atti e nei suoi  discorsi: non so se si  può dire di un papa, ma certo che  Francesco è un gran testardo.

La  testardaggine non è per forza un  difetto, anzi, il Papa ci dimostra  ogni giorno proprio il contrario.  Per esempio, questa sua idea di organizzare una preghiera per la  pace in Terra Santa sembrava un bel  sogno.

Invece, Francesco è riuscito  a ottenere ciò che voleva: ha pregato  in Vaticano con i presidenti di due  Stati in guerra da sempre, Israele e  Palestina. Contro i consiglieri che gli sussurravano i pericoli di un  eventuale fallimento dell’incontro,  contro gli estremisti delle due parti  che non hanno certo incoraggiato  questo avvenimento, contro lo  scarso tempo a disposizione (il  mandato del presidente Peres  scade tra pochissimi giorni),  beh insomma contro tutti questi  ostacoli (e chissà quanti altri che non sappiamo), Francesco non ha  fatto una piega.

È andato avanti  col suo progetto finché ha visto  quello che tutto il mondo sperava  di vedere: un piccolo meraviglioso giardino vaticano dove due  uomini provati dalla guerra e dal  dolore hanno trovato la forza di  abbracciarsi.

Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, , ,