Lampedusa, il primo viaggio apostolico del Papa

11 Ottobre 2014 Fare del Bene

tweet
(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

Fare memoria: è un tema che in questi giorni è molto caro a papa Francesco. Ne ha parlato lungamente nell’omelia da Casa Santa Marta del 7 ottobre, quando ha sottolineato che bisogna pregare ogni giorno tenendo presente la propria storia… E fare memoria per non dimenticare è anche il senso del libro Chi ha pianto? che racconta il primo viaggio apostolico compiuto in Italia da papa Francesco. L’8 luglio dello scorso anno, all’estrema periferia del nostro Paese, Bergoglio aveva deciso di raggiungere l’isola di Lampedusa, approdo per tanti migranti alla ricerca di futuro, che spesso, purtroppo, durante i loro viaggi della speranza, trovano la morte nel Mediterraneo.

Le fotografie inedite di quel giorno

Nel libro Chi ha pianto?, pubblicato dalla casa editrice Tau, i curatori Alfonso Cacciatore e Carmelo Petrone sottolineano: «Anche se breve, 5 ore appena, la permanenza di papa Francesco sull’isola, riteniamo segni una tappa significativa del suo pontificato: la cronaca ne ha registrato le diverse fasi (preparazione fulminea, programma densissimo, echi mediatici su scala planetaria); la Storia di certo ricorderà questa visita come decisa perorazione della causa dei migranti e monito al ricco Occidente contro quella che il vescovo di Roma ha definito “globalizzazione dell’indifferenza».

Con parole e gesti intrisi di compassione e di profonda commozione Bergoglio, secondo i curatori del libro, «ha voluto manifestare il suo dolore per i migranti morti in mare, chiedere perdono per le tante colpevoli omissioni di soccorso, pregare con i superstiti di questo “esodo” africano, ringraziare le comunità “samaritane” di Lampedusa e Linosa». Sfogliando le pagine, si possono ripercorrere le tappe salienti di quel giorno anche grazie all’ampia raccolta di fotografie inedite, mentre in copertina c’è il momento incancellabile del lancio della corona di fiori in mare: un omaggio del Pontefice alle vittime senza nome sepolte nei fondali, compiuto a bordo della motovedetta in un intenso clima di raccoglimento. «Un bouquet di tenerezza, più che di gerbere bianco-gialle», ha commentato l’arcivescovo di Agrigento Francesco Montenegro.

E i curatori del volume non si stancano di ribadire come l’atteggiamento di preghiera per chi ha perso la vita in mare, ma anche per i superstiti e i profughi, abbia caratterizzato il passaggio di Francesco a Lampedusa. Insieme all’incontro caldo e affettuoso con la comunità isolana, «periferia geografica ed esistenziale di un’Europa e di un’Italia che tante, troppe volte, hanno girato la faccia altrove per non vedere o non sentire».

Informazioni utili:
Chi ha pianto? Il primo viaggio apostolico di Papa Francesco a Lampedusa è stato curato da Alfonso Cacciatore e Carmelo Perone, ha 144 pagine e costa 14 euro. L’editore è Tau Editrice; sito internet http://www.taueditrice.com.

di Laura Badaracchi

TAG

, , , ,