In visita all’amatissimo “nonno”

4 Luglio 2018 In Edicola

tweet

28 CoverCari lettori, forse ricordate quando, anni fa, Francesco riferendosi a Benedetto XVI che vive in un convento tra le mura vaticane disse: «È come avere un nonno in casa». Naturalmente stava esagerando (la differenza di età tra i due papi è di poco più di dieci anni), ma con le sue solite parole semplici e di grande forza rese bene l’idea di questa storica convivenza, che è stata causata dalle clamorose dimissioni di papa Ratzinger nel 2013. I due papi da allora vivono a poche centinaia di metri l’uno dall’altro, ma la discrezione di Benedetto fa sì che la distanza sembri enorme. Ratzinger distilla le sue apparizioni ed è anche molto difficile incontrarlo: se ne sta appartato sulla sua collina quasi al confine del Vaticano e solo di tanto in tanto esce dai suoi appartamenti per sedersi su una panchina e godersi un po’ di sole e la spettacolare vista sui Giardini attorno a lui. Francesco ha mille attenzioni per il “nonno” e non perde occasioni per coinvolgerlo e per fargli sentire quanto sia importante e benefica la sua figura. Ecco perché abbiamo deciso di dedicare la copertina al loro incontro nei giorni scorsi, quando papa Bergoglio ha fatto visita a Benedetto per presentargli i nuovi cardinali. È una foto molto tenera, ma non ci deve sfuggire il valore storico di un’immagine del genere: due figure importantissime che si incontrano in maniera poco formale e molto affettuosa. Due pontefici che convivono in armonia e che in momenti diversi hanno svolto una decisiva opera pastorale e di ammodernamento della Chiesa, mentre il mondo attorno a loro sembra ogni tanto impazzire.

di Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, , ,

VEDI ANCHE