In un francobollo lo zucchetto dato al Papa

6 Marzo 2020 News

tweet

Qualche settimana fa, senza saperlo, abbiamo fatto una bella sorpresa a un nostro lettore. Quando Massimo Perrone, commercialista pugliese, ha visto il nostro servizio sui francobolli di papa Francesco con gli animali, ha avuto un sussulto. Aveva riconosciuto l’immagine di Bergoglio con la colomba sulla mano perché il giorno in cui fu scattata, il 15 maggio 2013, lui era presente all’Udienza Generale in piazza San Pietro. Non solo: di quella giornata conserva anche un ricordo particolare perché lo zucchetto che indossa Francesco nella foto… glielo aveva dato lui pochi istanti prima! Ce lo racconta lui stesso: «Nei primi mesi del pontificato il Papa aveva l’abitudine di scambiare lo zucchetto con quelli che gli porgevano i fedeli. Così, il giorno prima dell’udienza, ero andato dal fornitore del Vaticano, la sartoria Gammarelli, e ne avevo acquistato uno per lui» racconta Perrone.

Il mercoledì mattina («Sono andato in piazza molto presto perché volevo mettermi a ridosso delle transenne lungo il percorso della papamobile») il nostro lettore ha aspettato Francesco e dopo un primo tentativo andato a vuoto («Quando il Papa mi è passato davanti guardava dall’altra parte e non mi ha visto»), è riuscito, spostandosi e sbracciando un po’ a far arrivare lo zucchetto appena acquistato a Bergoglio. Il Papa, a sua volta, dopo averlo indossato per verificare che fosse della misura giusta, gli ha mandato quello che indossava. Un vero scambio. Seguito, pochi attimi dopo, dalla foto con la colomba: «Avevamo appena fatto lo scambio quando hanno consegnato al Pontefice una gabbia con le colombe. Lui l’ha aperta perché volassero ma una gli si è fermato sulla mano e non ne voleva sapere di volare via» ricorda Perrone che, proprio grazie alla foto con la colomba ha riconosciuto quello zucchetto che oggi conserva gelosamente («Ho fatto realizzare un’apposita teca in plexiglas») e che mostra orgoglioso a tutti coloro che vanno a casa sua.

di Tiziana Lupi

TAG

, , , ,

VEDI ANCHE