Francesco all’Angelus: “Cristiani non annacquatevi”

tweet
Credits: AGF

Credits: AGF

“I rischi della mondanità si possono dominare con la forza del Vangelo”, è così che Papa Francesco ha iniziato il suo Angelus non prima però di aver sottolineato l’importanza del rispetto della natura, in occasione della Giornata per la custodia del creato che sarà celebrata domani in tutta Italia: “Auspico che si rafforzi l’impegno di tutti, istituzioni, associazioni e cittadini, affinché sia salvaguardata la vita e la salute delle persone anche rispettando l’ambiente e la natura”.

Il Santo Padre ha sottolineato il rimprovero di Gesù a Pietro: Pietro non pensa “secondo Dio, ma secondo gli uomini e senza accorgersene fa la parte di satana il tentatore”. E poi continua “Non conformatevi a questo mondo, ma lasciatevi trasformare rinnovando il vostro modo di pensare, per poter discernere la volontà di Dio”.

Papa Francesco ha poi parlato a braccio, come capita spesso, “È triste trovare cristiani annacquati che sembrano il vino allungato e non si sa se sono cristiani o mondani, come il vino allungato non si sa se è vino o acqua, è triste questo». E poi ancora: «È triste trovare cristiani che non sono più il sale della terra: e sappiamo che quando il sale perde il suo sapore non serve più a niente. Il loro sale ha perso il sapore perché si sono consegnati allo spirito del mondo, cioè sono diventati mondani»

Al contrario, se “la forza del Vangelo rimane viva può trasformare giudizi, valori, interessi, pensieri, modelli di vita. Ma come fare in pratica? Leggendo e meditando il Vangelo ogni giorno”, ha consigliato Francesco ai fedeli raccolti in Piazza San Pietro accorsi ad ascoltare le sue parole “così che la parola di Gesù sia sempre presente nella nostra vita”.

Un pensiero particolare alla fine dell’Angelus il Papa lo ha dedicato all’associazione benefica “Scholas Occurentes”, che beneficerà del ricavato della Partita interreligiosa della Pace, che verrà disputata domani sera 1 settembre allo Stadio Olimpico di Roma, per finanziare il progetto ‘Un’alternativa di vita‘: “Continuate nel vostro impegno con i bambini e con i giovani, lavorando nell’educazione, nello sport e nella cultura. E vi auguro una buona partita, domani, allo Stadio Olimpico!”.

di Alessia Sironi

TAG

, , , , , , ,

VEDI ANCHE