Esami di maturità? I consigli del Papa ai giovani

19 Giugno 2019 News

tweet

Credit Osservatore Romano

Papa Francesco ha una “corsia preferenziale” nei confronti dei giovani. Lo abbiamo visto in molte occasioni. Del resto, Jorge Mario Bergoglio, quando era in Argentina ha insegnato per tanto tempo formando numerosi studenti e nuovi sacerdoti in seminario. Per questo ha idee chiarissime sulla scuola e su cosa dovrebbero fare i giovani che in molti in questo periodo stanno per affrontare esami e scelte che condizioneranno la loro vita. Sono temi che spessissimo il Papa affronta nei suoi numerosi incontri con le scuole e con i ragazzi in genere. Queste sue frasi contengono molti insegnamenti. Ecco alcune frasi pronunciate dal Santo Padre:

«Io amo la scuola, l’ho amata da alunno, da studente e da insegnante. E poi da vescovo. Andare a scuola significa aprire la mente e il cuore alla realtà, nella ricchezza dei suoi aspetti, delle sue dimensioni. Questo è bellissimo!» (Incontro con il mondo della scuola 10/5/2014).

«La scuola è un bene di tutti e deve restare una fucina nella quale ci si educa all’inclusione, al rispetto delle diversità, alla collaborazione» (Udienza con il liceo Visconti di Roma 13/4/2019).

«Vorrei dire ai giovani, a nome di tutti noi adulti: scusateci se spesso non vi abbiamo dato ascolto; se, anziché aprirvi il cuore, vi abbiamo riempito le orecchie» (Sinodo sui giovani 28/10/2018).

«Bisogna saper rischiare nella vita. È la bellezza della vita. La giovinezza non è passività ma sforzo tenace per raggiungere mete importanti, anche se costa» (Collegio Barbarigo di Padova 23/3/9).

«Nella scuola l’elemento principale è imparare ad essere magnanimi. Vuol dire avere il cuore grande, avere grandezza d’animo, vuol dire avere grandi ideali, il desiderio di compiere grandi cose per rispondere a ciò che Dio ci chiede» (Collegio Barbarigo di Padova 23/3/9).

«Quando un giovane non sogna questo spazio viene occupato dal lamento e dalla rassegnazione, della tristezza. Questi li lasciamo a quelli che seguono la “dea lamentela”! È un inganno: ti fa prendere la strada sbagliata» (Incontro con i giovani Skopje, Albania 7 /5/2019).

«Fate come i campioni sportivi, che raggiungono alti traguardi allenandosi con umiltà e duramente ogni giorno» (Videomessaggio ai giovani per il Giubileo dei Ragazzi 23/4/2016).

«Ogni volta che fate i bulli, fate una dichiarazione di guerra» (Udienza dell’Istituto San Carlo di Milano 6/4/2019).

«La forza dei giovani, la forza di tutti voi, può cambiare il mondo; questa è la rivoluzione che può sconfiggere i poteri forti» (Videomessaggio per la GMG Panama 2019).

di Franco Saro

TAG

, , ,

VEDI ANCHE