Con don Camillo il divertimento è assicurato

11 luglio 2018 In Edicola

tweet

29 CoverCari lettori, da questo numero e per tutta l’estate troverete su «Il mio Papa» un regalo davvero speciale: abbiamo infatti deciso di dedicare le pagine centrali del giornale a Don Camillo, l’immortale figura protagonista dei racconti di Giovannino Guareschi. Don Camillo e il suo amico-nemico Peppone (sindaco comunista nell’Italia del dopoguerra ancora per molti versi divisa) sono i protagonisti di una saga diventata famosa in tutto il mondo (anche attraverso dei memorabili film interpretati da Fernandel e Gino Cervi). Chi conosce quest’opera lo sa già, ma  chi legge queste storie per la prima volta troverà umorismo (irresistibile), meditazione, buoni sentimenti e anche qualche… scapaccione. Don Camillo è un prete moderno, nonostante siano passati molti anni dalla sua comparsa in libreria, ed è un modello indicato anche da Papa Francesco. Infatti è un parroco attento al proprio gregge, ama il dialogo (anche quando litiga con Peppone, che in fondo non è poi così diverso dal sacerdote), non sempre si comporta come ci si aspetta da un prete, ma ha sempre davanti il proprio obiettivo: fare del bene e creare un piccolo mondo di pace (la serie non a caso si chiama proprio «Piccolo mondo» ed è ambientata in un paesino della «bassa» emiliana). A me non resta che augurarvi buon divertimento e buona estate.

di Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

, , ,

VEDI ANCHE