Benedetto XVI compie 91 anni: auguri!

18 Aprile 2018 News

tweet

17 Benedetto XVILunedì 16 aprile Benedetto XVI ha compiuto 91 anni. Il Papa emerito (nato a Marktl am Inn, in Germania, nel 1927) è stato festeggiato nel monastero Mater Ecclesiae, nella Città del Vaticano, dove vive dal maggio 2013.

Il giorno del compleanno di Benedetto XVI si è aperto con l’arrivo degli auguri personali  di Francesco, che al predecessore ha anche offerto la messa mattutina celebrata nella cappella di Santa Marta. In occasione dell’evento, poi, è arrivato dalla Baviera il fratello di Ratzinger, monsignor Georg, che di anni ne ha già 94 e che trascorrerà qualche giorno col fratello minore presso il monastero. Georg Ratzinger è stato uno dei pochi invitati alla festa di compleanno organizzata per Benedetto XVI e allietata da un omaggio della banda musicale della Guardia Svizzera. 

Il compleanno è stato un fuori programma rispetto alla regolarissima vita quotidiana di papa Ratzinger, scandita dalla preghiera, dalla lettura, dalle visite e, quando può, dalle risposte alle lettere dei tanti fedeli che continuano a scrivergli per manifestargli affetto e vicinanza. Tra i visitatori più recenti c’è stato il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, che gli ha portato in dono la nuova edizione di Oriente Cattolico, opera in tre volumi che raccoglie tutte le informazioni sulle Chiese cattoliche orientali.

Sempre nei giorni scorsi è andato a trovarlo l’abate Maximilian Heim, con un gruppo di monaci cistercensi dell’antichissima abbazia austriaca di Heiligenkreuz, presso Vienna. Ad assisterlo durante questi incontri e nella vita quotidiana c’è monsignor Georg Gaenswein, suo segretario personale nonché Prefetto della Casa Pontificia, che anche recentemente ha confermato il buono stato di salute del Papa emerito. 

L’unico segno evidente degli anni che passano è, come potete vedere in queste foto, il deambulatore al quale Benedetto XVI si appoggia per camminare, poiché le gambe non lo sostengono più come una volta. La mente è lucida e brillante come sempre, consapevole, come lui stesso ha scritto in una lettera inviata a un quotidiano, di essere “interiormente in pellegrinaggio verso Casa, nel lento scemare delle forze fisiche”. 

Pellegrinaggio nel quale papa Ratzinger sa di essere accompagnato dall’affetto e dalla preghiera di tanti fedeli: “È una grande grazia per me essere circondato in quest’ultimo pezzo di strada, a volte un po’ faticoso, da un amore e una bontà tali che non avrei mai potuto immaginare”.

di Tiziana Lupi

TAG

, , ,

VEDI ANCHE