San Lorenzo, la storia della squadra del Papa

27 novembre 2014 Foto e video story

tweet
Francesco con la delegazione del San Lorenzo (credits: Getty Images)

Francesco con la delegazione del San Lorenzo de Almagro (credits: Getty Images)

 

Dietro i gesti semplici di Jorge Mario Bergoglio c’è sempre un significato profondo. Come molti argentini di Buenos Aires è un gran tifoso del San Lorenzo de Almagro, squadra di calcio nota come “Ciclon”, il non casuale soprannome dei rossoblu, nati nel quartiere di Almagro (anche se oggi il quartiere di riferimento è un altro, Boedo). La società fu fondata nel 1908 da un parroco, Padre Lorenzo, che decise di dare un campo alla banda di ragazzi che giocava a “futbol” per le strade del quartiere. In cambio, i giovani atleti avrebbero dovuto seguire il catechismo e aiutare il sacerdote nella manutenzione della parrocchia.Nel libro San Lorenzo de Almagro - La squadra del cuore di papa Francesco, Stefano Borghi, cronista sportivo, ripercorre la storia del “Ciclon”.

Il Papa e la mitica squadra del 1946… 
La formazione che fece innamorare un giovanissimo Jorge Mario fu il grande San Lorenzo del ’46. Borghi racconta con meticolosità le gesta di Pontoni – il centravanti preferito dal futuro papa Francesco – e il “Tacaso de Sanfilippo a Roma”: un gol storico di José Francisco Sanfilippo, grande bomber sanlorencista, segnato di tacco al primo minuto di una mitica partita con il Boca Juniors. Leggenda vuole che il giocatore avesse addirittura dichiarato al portiere avversario, Antonio Roma, il gol e il minuto in cui avrebbe segnato. Nella storia del club non mancano, purtroppo, anche assurde tragedie, come l’incidente che portò all’amputazione di un braccio al promettente ventenne Victorio Francisco Casa: continuò a giocare, senza tuttavia riuscire più a vincere.

In questo mosaico, l’unica costante rimane la gente sanlorencista: nelle stagioni più difficili, come in quelle trionfali (pochi mesi fa hanno portato a Francesco la Copa Libertadores appena vinta), il San Lorenzo ha sempre mantenuto un legame forte con i tifosi e con la città di Buenos Aires, schierando spesso ragazzi cresciuti nelle giovanili o nel Barrio. In questo modo lo spirito delle origini si è mantenuto fino a oggi, rendendo la passione per il club una fede. Arrivata fino a San Pietro.

In libreria:
Stefano Borghi, «San Lorenzo de Almagro – La squadra del cuore di papa Francesco»
Imprimatur Editore - pagine 176, € 14,00

di William Valentini

TAG

, , , , , ,

VEDI ANCHE