Raul Berzosa: “ho dipinto il quadro per gli 80 anni di Francesco”

5 aprile 2018 News

tweet
Credit Osservatore Romano

Credit Osservatore Romano

Nei giorni scorsi ha pubblicato su Internet (sui suoi profili Instagram e Facebook) la foto di un suo quadro che raffigura papa Francesco. La foto ha già fatto il giro del mondo: l’autore è Raúl Berzosa, un pittore spagnolo di 38 anni. Ha fatto i primi passi nel mondo dell’arte sacra da bambino, quando ha realizzato alcuni lavori per le confraternite della sua città, Malaga. Lo abbiamo raggiunto per fare quattro chiacchiere con lui e chiedergli dei suoi lavori per il Vaticano.

Ci racconti del quadro.  

«È un olio su tela commissionato dal Pontificio Collegio Urbano “de Propaganda Fide” e destinato alla loro galleria di papi. Per loro avevo già realizzato un dipinto su Giovanni Paolo II e sto lavorando a quello su Benedetto XVI. Nel quadro di Francesco ho scelto uno sfondo scuro per far risaltare la figura e la veste bianca. Volevo “fissare”  un Bergoglio sorridente, che guarda lo spettatore e cerca di “catturarlo” con i suoi modi gentili ed amichevoli. Il quadro non è per la Santa Sede, e quindi non era previsto un incontro con il Papa, ma credo abbia avuto una foto». 

Ma lei aveva già avuto modo di avvicinare il Santo Padre? 

«Certo, il primo incontro è avvenuto il 7 ottobre 2015 in un’udienza generale. Gli ho mostrato un’opera intitolata “Il trionfo della carità sull’avarizia” e lui ha ascoltato con attenzione le mie spiegazioni. Era un quadro scelto dal Vaticano come copertina del libretto per il Concistoro del 14 febbraio 2015». 

È stata l’unica volta che il Vaticano ha scelto una sua opera? 

«No, alcune sono comparse sui libretti delle messe in San Pietro. Poi altre immagini dei miei quadri sono state usate, ad esempio, per il quinto centenario della nascita di Santa Teresa di Gesù e per il francobollo dei Cristo risorto della Pasqua di quest’anno. Ma a proposito di francobolli, per me ce n’è uno molto speciale e particolare». 

E qual è? 

«Quello per gli 80 anni di papa Francesco. Il Vaticano mi ha commissionato un’opera che volevo facesse emergere il suo carisma. Al centro c’è lui mentre saluta la gente, alla sua sinistra la Vergine di Lujan cui lui è devoto e sulla destra la Cattedra di San Pietro. Lui è illuminato dallo Spirito Santo. Volevo che ci fossero i colori dell’Argentina e della Santa Sede. Il 14 dicembre 2016, nell’udienza in Aula Paolo VI, ho avuto modo di spiegargli personalmente cosa volevo esprimere nel quadro. Lui mi ha detto: “Congratulazioni, mi piace molto, è molto pensato”. Avevo con me una delle cartellette con i francobolli e gli ho chiesto di firmarla. Ora è incorniciata in casa mia come un quadro».

Ci sono altre opere che papa Francesco ha ammirato? 

«Il 18 giugno 2017 in San Giovanni in Laterano il Papa ha benedetto la Madonna del Sirino, patrona della cittadina di Lagonegro (PT). Si tratta di una piccola pala d’altare che ho realizzato con altri artisti di Malaga. Francesco è rimasto affascinato».

di Antonio de Felice

TAG

, , , ,

VEDI ANCHE