Perdoniamo e saremo perdonati

10 gennaio 2018 In Edicola

tweet

03 CoverCari lettori, tra i tanti articoli interessanti di questo numero voglio raccomandarvi in particolare quello dedicato al perdono. Francesco ha affrontato questo tema nei giorni scorsi e, come sempre, è stato molto chiaro e soprattutto “utile”: i suoi suggerimenti possono infatti essere applicati nella nostra vita di tutti i giorni, migliorandola sia nel rapporto con le altre persone, sia nei confronti della nostra coscienza. Non voglio fingere di essere quello che non sono: mi capita di arrabbiarmi, ci sono momenti in cui mi sento offeso da parole e comportamenti altrui. Mi sento nel giusto, vittima di ingiusti. E tutto preso dalla rabbia e dalla convinzione di aver subìto un’ingiustizia, l’ultima cosa che mi viene in mente è quella di perdonare. Perdonare spesso è faticoso come chiedere scusa: così, a freddo, sembrano cose semplici da fare, ma poi calate nella vita reale sono più complicate. Francesco ci ricorda che siamo tutti peccatori e che chi perdona facilita il fatto di essere perdonato. Certe volte, di fronte a casi drammatici della realtà quotidiana (specialmente quelli di cronaca nera), mi stupisco di come le vittime, o i parenti di persone ferite o addirittura uccise, possano andare oltre il loro lancinante dolore e perdonare gli assassini. Ricordo Rosaria Schifani, moglie di un agente della scorta del giudice antimafia Giovanni Falcone che durante il funerale del marito, ucciso con il giudice, la moglie del giudice, e altri colleghi, ebbe la forza straziante di perdonare i mafiosi, chiedendo il loro pentimento. Che non ci fu, perché molti di quegli uomini (scomunicati sia da Giovanni Paolo II che da Francesco) non hanno un cuore. Ma il gesto di quella giovane madre e vedova rimase impresso negli occhi di tutti e fu un commovente messaggio per noi, talvolta così ottusi da portare avanti per lungo tempo dissidi che con un soffio di buona volontà svanirebbero nel nulla.

di Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

,