Papa Francesco, terzo incontro con Merkel

21 febbraio 2015 Foto e video story

tweet
Il Cancelliere tedesco Angela Merkel è stata ricevuta in udienza dal Pontefice il 21/02/2015 (credits: Agf)

Il Cancelliere tedesco Angela Merkel in udienza con il Pontefice, 21/02/2015 (credits: Agf)

Sabato scorso papa Francesco ha ricevuto in udienza Angela Merkel. Un’amicizia sincera e solida, tant’è vero che questo è già il loro terzo incontro. Anche perché i due capi di Stato (ricordiamo che anche il Pontefice lo è) hanno qualcosa in comune. Innanzitutto un particolare affetto per la parola “austerità”: concetto che, però, declinano in maniera differente. Francesco ne ha fatto uno stile di vita che  lo ha reso amato fin da subito, mentre per il cancelliere tedesco è l’amara medicina necessaria a far quadrare i conti dell’Europa.

L’altra cosa che li accomuna, sicuramente più curiosa della prima, sono gli studi in chimica. Perché sia papa Francesco sia Angela Merkel, tra le persone più potenti al mondo, nella loro vita scolastica hanno avuto a che fare con tavole degli elementi, provette e microscopi. Bergoglio prima di entrare in seminario ha conseguito un diploma di perito chimico, studiando in un istituto industriale specializzato in chimica dell’alimentazione di Buenos Aires. La Merkel, invece, ha studiato all’Istituto Centrale per la Chimica fisica dell’Accademia delle Scienze di Berlino.

Un lungo colloquio su guerra e migranti
Naturalmente sabato non hanno parlato di formule chimiche… Al centro del colloquio, infatti, ci sono stati temi attuali come il dialogo tra le religioni e la situazione in Europa, con particolare riferimento alla crisi ucraina, ma anche la lotta alla fame e alla povertà, lo sfruttamento degli esseri umani, i diritti della donna e la custodia del Creato. I due hanno parlato (lui in italiano, lei in tedesco) per cinquanta minuti nella Sala della Biblioteca del Palazzo Apostolico e il colloquio si è svolto in un’atmosfera rilassata.

Alla fine dell’incontro la Merkel, accompagnata da un seguito di 14 persone, ha offerto a Francesco i suoi doni: alcuni cd con musiche di Johann Sebastian Bach e una busta bianca con una donazione a favore dei figli dei rifugiati in fuga dai conflitti del Medioriente.

Dal canto suo, il Papa ha regalato al cancelliere tedesco una medaglia del pontificato su cui è raffigurato san Martino che dona metà del suo mantello a un povero. «Mi piace regalare questa immagine ai capi di Stato perché penso che il loro lavoro sia proteggere i poveri» ha spiegato Francesco alla Merkel, che ha assicurato: «Noi cerchiamo di fare del nostro meglio».

Insieme alla medaglia, il cancelliere ha ricevuto anche una copia della “Evangelii Gaudium” di Francesco tradotta in tedesco : «Così lei può leggerla». Dopo la visita, Angela Merkel ha lasciato la Città del Vaticano e si è diretta verso Trastevere dove ha visitato la comunità di sant’Egidio e incontrato il suo fondatore Andrea Riccardi.

(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

Curiosità: ecco chi è il cancelliere Angela Merkel
Angela Dorothea Kasner (questo il suo vero cognome, Merkel è quello del primo marito che ha conservato) è nata il 17 luglio 1954 ad Amburgo. Il padre era un pastore luterano, la madre un’insegnante di inglese e latino. La sua avventura politica è iniziata nel 1989, l’anno della caduta del Muro di Berlino. È stata ministro per le Politiche per le donne e i giovani e ministro dell’Ambiente durante il terzo governo di Helmut Kohl. Dopo la sconfitta elettorale di quest’ultimo nel 1998, è stata nominata prima segretario generale e poi presidente della Cdu, il partito dell’Unione Cristiano-Democratica. Dal 22 novembre 2005 è la prima donna a ricoprire la carica di cancelliere della Germania. È sposata (in seconde nozze) con Joachim Sauer, professore di chimica, e non ha figli. È considerata da molti la donna più potente del mondo, come l’ha definita la rivista americana ‘Forbes’.

 

di Tiziana Lupi

TAG

, , , , , , , , , , , ,

VEDI ANCHE