Papa Francesco: due anni da festeggiare

13 marzo 2015 Foto e video story, Gallery

tweet
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)
  • (credits: Agf)
    (credits: Agf)
  • (credits: Getty Images)
    (credits: Getty Images)

Un’emozione che ci ha fatto vibrare il cuore. Il giorno lo ricordiamo tutti: era il 13 marzo del 2013 e dalla Loggia delle Benedizioni della basilica di San Pietro si affacciava per la prima volta Jorge Mario Bergoglio. Era il cardinale di Buenos Aires e, ammettiamolo, in pochi lo conoscevamo.

Ma papa Francesco, perché così (primo nella storia) aveva deciso di chiamarsi, riuscì immediatamente a conquistarci con quella sua frase: «Fratelli e sorelle, buonasera». In quel momento, in tanti ci siamo resi conti che quel Papa aveva qualcosa di speciale. Una guida religiosa, ma anche, e soprattutto, un uomo della gente.

Per festeggiare il secondo anniversario della sua elezione, abbiamo così realizzato una galleria delle immagini più belle e significative di questo biennio. Dallo storico giorno della sua nomina all’ultimo grande impegno, quello della proclamazione di 20 nuovi cardinali nel concistoro di febbraio. Passando per i viaggi in Brasile, Terra Santa e Filippine, gli incontri con i maggiori capi di Stato e quei gesti di normalità (come il pranzo nella mensa vaticana) che oggi lo rendono amato in tutto il mondo.

TAG

, , , , , , , , ,

VEDI ANCHE