Francesco e Obama contro la povertà

27 marzo 2014 Foto e video story

tweet
  • Oggi il presidente degli Stati Uniti incontra Papa Francesco. (Credits: Getty Images)
    Oggi il presidente degli Stati Uniti incontra Papa Francesco. (Credits: Getty Images)
  • (Credits: Getty Images)
    (Credits: Getty Images)
  • L'arrivo del presidente degli Stati Uniti a Roma . (Credits: Getty Images)
    L'arrivo del presidente degli Stati Uniti a Roma . (Credits: Getty Images)
  • (Credits: Getty Images)
    (Credits: Getty Images)

Fino a poco tempo fa era lui l’unico leader sulla scena internazionale. Oggi Barack Obama si appresta ad incontrare (intorno alle 10.30 in Vaticano) colui che da ormai un anno gli ha “rubato” il ruolo di superstar. Perfino un’approfondita analisi di politico.com ha sottolineato come Obama cerchi di accumulare consensi associando la propria immagine a quella di un “capo” più “cool” di lui.

“Il Papa ci sfida. Ci implora di ricordarci dei poveri. Ci invita a fermarci a riflettere sulla dignità dell’uomo. Arrivo a Roma per ascoltarlo: il suo pensiero è prezioso per capire come possiamo vincere la sfida contro la povertà estrema e per limitare le sperequazioni”. Queste le parole di Obama in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Il presidente Barack Obama ha trascorso la sua prima notte a Roma, a Villa Taverna, la residenza dell’ambasciatore americano, dove soggiornerà durante tutta la sua visita nella capitale. Dopo l’incontro con Papa Francesco, il presidente americano andrà a colloqui con l’”amico”, come lo ha definito lui stesso, Napolitano e successivamente con il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Infine la visita al Colosseo a conclusione del suo viaggio in Italia.

 

TAG

, , , ,