Expo 2015, un padiglione anche per la Santa sede

26 aprile 2015 Foto e video story

tweet
(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

«Un padiglione minimalista, molto semplice, ma che vuole avere anche un cuore, nello spirito di papa Francesco»: così il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio della Cultura e commissario generale della Santa Sede per l’Expo 2015, ha descritto il padiglione del Vaticano alla manifestazione milanese.

È una struttura piccola, con una superficie calpestabile interna di 300 metri quadrati, che non propone iniziative o prodotti di tipo commerciale, bensì un messaggio concentrato in due brevi citazioni bibliche: “Non di solo pane” e “Dacci oggi il nostro pane”.

Le due frasi bibliche che fanno da titolo al padiglione (dove chi vorrà potrà anche dare offerte per la carità del Papa) «riescono a presentare i due volti fondamentali di questo simbolo universale che è il cibo», ha spiegato il cardinale Ravasi.

«Universale perché appartiene a tutte le culture e non solo perché l’uomo è ciò che mangia, ma anche per l’aspetto metaforico ».Il padiglione è della Santa Sede, che ne ha la titolarità, ma è stato organizzato e finanziato paritariamente anche dalla Cei e dall’arcidiocesi di Milano.

TAG

, , , ,

VEDI ANCHE