Economia: a lezione da Papa Francesco

17 maggio 2015 Foto e video story

tweet
20/11/2014, Roma - Il Santo Padre parla alla conferenza della Fao sulla nutrizione  (credits: Agf)

20/11/2014, Roma – Il Santo Padre parla alla conferenza della Fao sulla nutrizione (credits: Agf)

Denunciare la “cultura dello scarto” e promuovere la “globalizzazione della solidarietà”, la cooperazione, l’equità, il bene comune, il lavoro dignitoso per tutti, la custodia del creato… Papa Francesco torna spesso su questi temi sociali ed economici a lui cari, tanto nella predicazione ufficiale quanto nelle parole spontanee, pronunciate “a braccio”.

Chi vuole approfondire questo aspetto del suo pensiero, può affidarsi al libro L’economia cooperativa al servizio dell’uomo. È una raccolta di citazioni di Francesco, definito “Papa sociale e cooperativo” e “apostolo dei poveri e delle periferie” dal vaticanista Luigi Accattoli, nella corposa prefazione.

Accattoli sottolinea, poi, che il Ponteficeparla a nome del Sud del mondo” senza temere critiche e opposizioni: “Oltre che intensa la predicazione di papa Francesco in materia sociale è anche innovativa sia per i contenuti, sia per il linguaggio, sia – soprattutto – per la tonalità dominante dell’invettiva”.

E aggiunge: “All’esterno è verosimile che la predicazione sociale di Francesco sia destinata ad accentuare il conflitto con l’opinione pubblica della società del benessere, che ha già mostrato di sopportare male le denunce e le accuse del Papa delle periferie”. Ma la tenacia del Papa è ormai quasi proverbiale, è sotto gli occhi del mondo, e l’annuncio evangelico risulta sempre la sua priorità: vivere il Vangelo prima ancora di predicarlo.

In attesa dell’annunciata e, a quanto pare, prossima enciclica sulla tutela del creato, finora il testo del magistero di Bergoglio che ha affrontato più sistematicamente il tema sociale è l’esortazione Evangelii Gaudium, uscita nel novembre del 2013.

“In equità”: parola nuova e terribile
In quelle pagine, ricorda Accattoli, Francesco pronuncia dei decisi “no a un’economia dell’esclusione e della inequità, una parola nuova in italiano, che papa Bergoglio ci regala come un calco, o una trasposizione dalla parola spagnola inequidad. Una parola che ha una sua efficacia, che mette insieme disuguaglianza e iniquità, venendo ad assumere nella nostra lingua il senso di disuguaglianza iniqua”. E, ancora, in quelle pagine il Papa dice “no a un denaro che governa invece di servire”.

Curiosità: come comprare il libro
L’economia cooperativa al servizio dell’uomo” (80 pagine; 6,90 euro; 1,99 euro in versione digitale) è pubblicato da Ecra-Edizioni del Credito Cooperativo e si acquista in libreria, nelle librerie online, e dall’editore (per le richieste: tel. 06/72079122, fax 06/72079190, e-mail ordini@ecra.bcc.it).

di Laura Badaracchi

TAG

, , , ,

VEDI ANCHE