Cardinali, ecco i prossimi 20

4 gennaio 2015 Foto e video story

tweet
(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

Domenica 4 gennaio, al termine dell’Angelus, papa Francesco ne aveva annunciato i nomi. Sabato 14 febbraio, nel Concistoro Ordinario Pubblico, gli conferirà la “porpora” e domenica 15 presiederà la messa con loro. Sono i venti nuovi cardinali creati dal Pontefice. Quindici hanno meno di ottant’anni e sono,  dunque, elettori: cioè voterebbero se ora si tenesse un conclave. Cinque, ultraottantenni, sono invece emeriti (senza diritto di voto) e sono stati scelti per essersi distinti per la loro carità pastorale nel servizio alla Santa Sede e alla Chiesa.

In queste schede vi raccontiamo chi sono così potrete riconoscerli durante la diretta televisiva dalla basilica di San Pietro. I due eventi, il concistoro e la messa, saranno trasmessi sabato alle 11.00 su Tv2000 e su Telepace e domenica mattina, a partire dalle 9.50, su Raiuno, Tv2000 e Telepace. La messa sarà seguita,
come di consueto, dall’Angelus.

Dominique Mamberti (Vaticano)
Nato a Marrakech, in Marocco, ha 62 anni. È arcivescovo titolare di Sagona. Laureato in Diritto Canonico e Civile, lo scorso anno è stato nominato da papa Francesco Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Edoardo Menichelli (Italia)
Arcivescovo di Ancona- Osimo, è uno dei due nuovi cardinali italiani. Ha 75 anni. Ricopre la carica di “Assistente Ecclesiastico Nazionale” dell’AMCI (Associazione Medici Cattolici Italiani) e vicepresidente della Conferenza Episcopale Marchigiana.

Arlindo Gomes  Furtado (Capo Verde)
65 anni, è Vescovo di Santiago de Cabo Verde (Arcipelago di Capo Verde). Sacerdote dal 1976, ha ricoperto diversi incarichi come vicario parrocchiale, Cancelliere ed Economo diocesano e Cappellano dei Capo-Verdiani nei Paesi Bassi.

Francesco Montenegro (Italia)
Arcivescovo di Agrigento, è uno dei due nuovi cardinali italiani. 68 anni, è presidente della Commissione Episcopale per le migrazioni e presidente della Fondazione “Migrantes”. Dal 2003 al 2008 è stato presidente della Caritas Italiana.

Alberto Suarez Inda (Messico)
76 anni, è Arcivescovo di Morelia (Messico). Ha compiuto gli studi ecclesiastici al Seminario di Morelia e presso l’Università Gregoriana in Urbe. Qui ha ottenuto la Licenza in Filosofia. È diventato sacerdote nel 1964, a 25 anni.

Manuel J. do Nascimento Clemente (Portogallo)
È il Patriarca di Lisbona (Portogallo), ha 66 anni ed è presidente della Conferenza Episcopale Portoghese. Autore di numerose pubblicazioni, è uno dei membri del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali.

 José Luis Lacunza Maestrojuan (Panama)
Vescovo di David (Panama), è nato a Pamplona, in Spagna e ha 70 anni. Appartiene all’Ordine degli Agostiniani. Dal 2000 al 2004 e dal 2007 al 2013 è stato Presidente della Conferenza Episcopale del Panama.

Charles Maung Bo (Birmania)
66 anni, appartiene all’Ordine dei Salesiani. È Arcivescovo Metropolita di Yangon (Birmania). È stato Prefetto Apostolico nella Prefettura di Lashio poi, con l’elevazione della Prefettura a Diocesi, è stato nominato primo Vescovo di Lashio.

Berhaneyesus Souraphiel (Etiopia)
66 anni, è arcivescovo di Addis Abeba e presidente della Conferenza Episcopale di Etiopia ed Eritrea. Appartiene alla Congregazione dei Lazzaristi. Ha partecipato al Sinodo Straordinario sulla famiglia di ottobre.

Daniel Sturla Berhouet (Uruguay)
55 anni, è Arcivescovo di Montevideo (Uruguay), Appartiene all’Ordine dei Salesiani. Nel 2008 è stato nominato Ispettore Salesiano nell’Uruguay e, poco dopo, eletto Presidente della Conferenza dei Religiosi dell’Uruguay.

Francis X. Kriengsak Kovithavanij (Thailandia)
Ha 65 anni, è Arcivescovo di Bangkok e vicepresidente della Conferenza Episcopale della Thailandia. Sacerdote dal 1976, ha compiuto studi di specializzazione in Spiritualità presso l’Università Gregoriana.

John Dew (Nuova Zelanda)
Arcivescovo di Wellington, ha 66 anni. Dal 2005 è Ordinario Militare per la Nuova Zelanda e, dal 2012, presidente della Conferenza Episcopale di Nuova Zelanda. Anche lui ha partecipato all’ultimo Sinodo sulla famiglia.

Ricardo Blazquez Perez (Spagna)
72 anni, è Arcivescovo di Valladolid, oltreché presidente della Conferenza Episcopale Spagnola. Ha pubblicato molti libri e articoli di teologia. Ha partecipato al Sinodo Straordinario sulla famiglia dello scorso ottobre.

Pierre Nguyen Van Nhon (Vietnam)
76 anni, è nato a Dà Lat. Nel 2010 è stato nominato da Benedetto XVI Arcivescovo Coadiutore della diocesi di Hanoi (Vietnam) di cui è diventato arcivescovo poche settimane dopo a seguito della rinuncia del suo predecessore.

Soane Patita Paini Mafi (Isole Tonga)
53 anni, è il più giovane dei nuovi cardinali. È Vescovo di Tonga (un arcipelago che si trova nel Pacifico) e, dal 2010, presidente della Conferenza Episcopale dell’Oceano Pacifico. Ha studiato psicologia negli Stati Uniti.

Curiosità: cinque cardinali non elettori
Luigi De Magistris (Italia)
88 anni, è Arcivescovo titolare di Nova (Tunisia) e Pro-Penitenziere Maggiore emerito.
Karl-Joseph Rauber (Germania)
80 anni, è Arcivescovo titolare di Giubalziana (Tunisia) e Nunzio Apostolico.
José de Jesus Pimiento Rodriguez (Colombia)
95 anni, è arcivescovo emerito a Manizales. È il più anziano.
Luis Hector Villalba (Argentina)
80 anni, è Arcivescovo emerito di Tucumán. Ex vice presidente della Conferenza Episcopale
Julio Duarte Langa (Mozambico)
87 anni, , è Vescovo emerito di Xai Xai. Profondo conoscitore degli idiomi locali.

di Tiziana Lupi

TAG

, , , , , ,

VEDI ANCHE