Le ferule del Santo Padre

18 aprile 2015 Foto e video story

tweet
(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

La ferula è il bastone pastorale che viene portato durante le celebrazioni dal Papa (chiamata “ferula papale”) così come da altri ecclesiastici (che invece viene definita come “ferula comune”). È molto simile al pastorale del vescovo ma, a differenza di quest’ultimo che è ricurvo, ha all’estremità, a seconda della tipologia, una croce o un crocefisso che possono sormontare una sfera di metallo.

La sua origine come insegna liturgica pare risalire al settimo secolo (o forse prima): dal Medioevo era usata dai papi più come simbolo del loro governo che non come componente stabile della liturgia papale.  A quei tempi, il suo utilizzo in questo campo era limitato ad alcune occasioni speciali. Nel XX secolo papa Paolo VI cominciò a utilizzarla ripetutamente con tale scopo.

(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

 

In legno di ulivo
Papa Francesco l’ha utilizzata per la celebrazione della messa nella Domenica delle Palme del 2014 e in quella di quest’anno.
Il dono dei detenuti - È stata fatta con legno d’ulivo e di faggio da alcuni ragazzi del consorzio “Il Cammino” nel laboratorio di falegnameria del progetto di inserimento dei detenuti nel mondo del lavoro.

 

 

(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

 

La “Scorzelli” di Paolo VI
Dopo l’elezione, papa Paolo VI la commissionò allo scultore napoletano Lello Scorzelli. La usò la prima volta l’8 dicembre del 1965.
La croce leggermente ricurva- Insieme alla ferula di Pio IX, è quella che il Santo Padre utilizza più spesso. Il crocefisso reclinato richiama la forma del pastorale dei vescovi per sottolineare come il Papa sia un “vescovo tra i vescovi”.

 

 

(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

 

La “Lampedusana
Fu portata dal Pontefice durante la messa all’isola del Lampedusa l’8 dicembre del 2013, nel corso del suo primo viaggio apostolico.
Per tutti i migranti – Molto diversa da tutte le altre, è stata costruita da alcuni artigiani locali ricorrendo a legni in precedenza utilizzati per le barche: contiene i simboli del pane e dei pesci, oltre a un cuore rosso.

 

 

(credits: Getty Images)

(credits: Getty Images)

 

La ferula di Pio IX
Era stata donata a papa Benedetto XVI per la Domenica delle Palme del 2008. Ma ha un’origine più antica: risale al 1877. Una ferula ricca di storia. Inizialmente fu regalata al beato Pio IX dal Circolo di San Pietro, in occasione del cinquantesimo anniversario della consacrazione vescovile. La usò anche san Giovanni XXIII.

 

 

 

Il Santo Padre al cimitero austro-ungarico di Fogliano, dove si è fermato in preghiera (credits: Getty Images)

Il Santo Padre prega al cimitero austro-ungarico di Fogliano Redipuglia      (credits: Getty Images)

 

La “Savi” del 2014
Tra i gioiellieri più famosi di Roma ci sono i fratelli Piero e Claudio Savi. Nel 2014 hanno realizzato questa ferula per il Papa.

È la più recente - Francesco l’ha portata con sé nel corso della sua visita al sacrario militare di Redipuglia (Gorizia), quando ha reso omaggio ai centomila soldati italiani caduti durante la Prima guerra mondiale.

 

 

 

 

di Ignazio Ingrao e Matteo Valsecchi

TAG

, , ,

VEDI ANCHE