Assisi: la visita del Papa in Dvd

12 dicembre 2014 Foto e video story

tweet
Assisi, il Santo Padre in visita allla Caritas (credits: Agf)

Assisi, il Santo Padre in visita alla Caritas (credits: Agf)

Un giorno da ricordare, il 4 ottobre 2013 ad Assisi. La visita di papa Francesco nella terra di San Francesco è costellata di momenti preziosi, di incontri intensi e di parole tutte da meditare, che vanno oltre i discorsi ufficiali, sia perché questi sono “arricchiti” da puntualizzazioni del Papa sia perché Francesco parla volentieri anche a braccio.

Immagini e parole che emozionano
La diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino ha pensato di realizzare un documentario perché non vadano dispersi i frammenti di quella giornata. Il documentario s’intitola Una mano sul volto ed è disponibile in un DVD, realizzato grazie al sostegno delle Casse di risparmio dell’Umbria.

Il “racconto” per immagini (realizzate dal Centro Televisivo Vaticano) dura circa 45 minuti: dall’arrivo in elicottero del Papa all’Istituto Serafico  all’incontro con i poveri, toccando anche la celebrazione a San Francesco, la visita all’Eremo delle Carceri e alle basiliche di SanRufino e Santa Chiara, l’abbraccio con i giovani a Santa Maria degli Angeli, fino alla partenza a Rivotorto. Una successione di emozioni difficili da descrivere. Alla musica di sottofondo si aggiunge un testo firmato dall’arcivescovo Domenico Sorrentino, pastore della diocesi, per accompagnare immagini emozionanti e gli interventi di papa Bergoglio.

Una lezione tutta da meditare
«Il titolo Una mano sul volto sta proprio a indicare il desiderio di abbracciare e di manifestare l’amore del Pontefice che emerge con forza ed evidenza nelle immagini raccolte nel DVD. Vogliamo e dobbiamo rimettere in moviola la visita del Santo Padre, perché le sue parole e i suoi gesti in quella storica giornata sono stati una lezione che deve essere riascoltata e assimilata,condivisa e meditata», ha spiegato il presule. L’arcivescovo rilegge l’evento come un autentico “pellegrinaggio” del Pontefice sui passi del Poverello di Assisi, di cui ha voluto prendere il nome al momento dell’elezione al soglio petrino. Anche il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale umbra, è convinto che i gesti teneri e le parole profonde di papa Francesco siano «più attuali che mai e ci insegnano il vero senso dell’accoglienza».

di Laura Badaracchi

TAG

, , , , , ,

VEDI ANCHE