Papa Francesco: “Aprite il cuore verso la luce”

30 marzo 2014 Foto e video story

tweet
Papa Francesco oggi durante l'Angelus. (Credits: Corbis Images)

Papa Francesco oggi durante l’Angelus. (Credits: Corbis Images)

Prima di augurare una buona domenica e un buon pranzo a tutti i fedeli accorsi a Roma in piazza San Pietro per ascoltare la Santa Messa e l’Angelus della quarta domenica di Quaresima, Papa Francesco ha voluto ricordare un passo del Vangelo e precisamente “l’episodio dell’uomo cieco dalla nascita, al quale Gesù dona la vista”, racconta il Santo Padre.

“Il lungo racconto si apre con un cieco che comincia a vedere e si chiude con dei presunti vedenti che continuano a rimanere ciechi nell’anima”. Papa Bergoglio racconta come l’evangelista Giovanni voglia attirare l’attenzione su ciò che accade anche ai nostri giorni: “Mentre il cieco si avvicina gradualmente alla luce, i dottori della legge al contrario sprofondano sempre più nella loro cecità interiore. Chiusi nella loro presunzione, credono di avere già la luce; per questo non si aprono alla verità di Gesù. Essi fanno di tutto per negare l’evidenza”.

“La nostra vita a volte è simile a quella del cieco che si è aperto alla luce, che si è aperto a Dio, che si è aperto alla sua grazia. A volte purtroppo è un po’ come quella dei dottori della legge: dall’alto del nostro orgoglio giudichiamo gli altri, e perfino il Signore”, continua ancora Papa Francesco che chiede a tutti i presenti di domandarsi, una volta rientrati a casa: “Ho un cuore aperto o un cuore chiuso? Aperto o chiuso verso il prossimo? Sempre abbiamo in noi qualche chiusura nata dal peccato, dagli sbagli, dagli errori. Non dobbiamo avere paura! Apriamoci alla luce del Signore, Lui ci aspetta sempre per farci vedere meglio, per darci più luce, per perdonarci”.

 

TAG

, , , , , ,