A casa di Benedetto

8 luglio 2015 Foto e video story

tweet

mp28_cover Papa

Fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile immaginare che un fotografo potesse entrare nelle stanze dove vivono i papi. In qualche caso rarissimo, circolavano poche immagini rubate da qualche fotografo improvvisato e irriverente. Ma oggi, con papa Francesco, tante cose sono cambiate e anche da questo punto di vista, che rispetto ai grandi temi che tratta non è certo il più importante, si respira un’aria nuova. E allora vi do il benvenuto nell’appartamento che fa parte di un piccolo monastero che sorge in una zona periferica del Vaticano: lì Benedetto XVI vive e lì, prima di trasferirsi per le vacanze a Castel Gandolfo, ha accolto Francesco, venuto a salutarlo alla vigilia del suo viaggio in Sudamerica. Se guardate bene le immagini che trovate da pag. 4 (scattate da un fotografo ufficiale dell’Osservatore Romano), noterete tanti dettagli che ricordano le nostre case: il televisore, la presa per l’antenna al muro, i libri messi in ordine sugli scaffali, qualche quadro alle pareti, un telefono… Tutto è normale, apparentemente, eppure tutto è speciale: a cominciare dal “padrone di casa” seduto accanto all’ospite, l’uno accanto all’altro in poltrona, a parlare amabilmente. Sereni e amichevoli, proprio come succede a noi quando ci viene a trovare un amico.

Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

Il direttore de Il Mio Papa Aldo Vitali

TAG

,