Francesco ad Ariccia per gli Esercizi spirituali

8 marzo 2017 Mondo di Francesco, News

tweet

Per la quarta volta da quando è stato eletto Papa, Francesco sta svolgendo gli Esercizi spirituali di Quaresima insieme a cardinali e vescovi della Curia romana. Il gruppo, distribuito su due pullman, è partito la scorsa domenica alla volta di Ariccia per rimanere sei giorni nella Casa Divin Maestro, retta dai religiosi Paolini. «Chiedo per favore un ricordo nella preghiera per me e i miei collaboratori che fino a venerdì faremo gli Esercizi spirituali», ha scritto su Twitter prima della partenza il Pontefice che aveva pronunciato le stesse parole già nell’Angelus della mattina. I due pullman sono partiti dal piazzale del Petriano, quello antistante l’Aula Paolo VI; Francesco era seduto vicino a monsignor Marcelo Sánchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze, nonché suo caro amico. Ad Ariccia sono arrivati poco prima delle 17: qui Francesco è sceso dal pullman con in mano la sua immancabile borsa in pelle nera.

Una bella immagine di un momento degli Esercizi spirituali. Credit: Osservatore romano

Una bella immagine di un momento degli Esercizi spirituali. Credit: Osservatore romano

Il tempo di sistemarsi nelle rispettive stanze e, alle 18, Francesco e i suoi collaboratori hanno iniziato il loro percorso spirituale: prima l’introduzione, poi l’adorazione eucaristica e i Vespri. Alle 19.30 è stata servita la cena, come del resto è previsto durante tutta la permanenza nella Casa Divin Maestro dove i tempi saranno scanditi con precisione.

La giornata tipo del Pontefice inizia alle 7.30 con la concelebrazione della messa nella cappella della Casa (sotto lo “sguardo” di Gesù, contornato dai quattro evangelisti, che è rappresentato nel grande mosaico dorato sopra l’altare) dopo la quale si reca nella sala da pranzo per la colazione. Alle 9.30, di nuovo nella cappella, è prevista la prima meditazione. Questa è proposta, come tutte le altre, dal francescano Giulio Michelini, 53enne milanese, docente presso l’Istituto teologico di Assisi.

Il filo conduttore delle meditazioni di tutto il periodo è “Passione, Morte e Resurrezione di Gesù secondo Matteo”, con la lettura di brani tratti dai capitoli 26 – 28 del primo Vangelo. Il tema è stato scelto personalmente da padre Michelini al quale, come ha raccontato a Il mio Papa (vedi n. 9), Francesco ha lasciato massima libertà.

A fine mattinata, alle 12.30, viene servito il pranzo. Per questo momento, così come per quello della cena, il Santo Padre ha chiesto che venga mantenuto il silenzio. A far da sottofondo ci  sono alcune letture a cui segue l’ascolto di musica classica, con brani scelti dal direttore della Cappella musicale pontifica Sistina, monsignor Massimo Palombella.

I testi che vengono letti a pranzo sono dedicati alla Vergine Maria, mentre a cena Francesco e gli altri commensali ascoltano la testimonianza di un frate impegnato nella Chiesa di oggi. Dopo pranzo c’è il tempo per un breve riposo prima di riprendere l’attività con la seconda meditazione cui seguono, alle 18, i Vespri e l’adorazione eucaristica. Chiude la giornata la cena, alle 19.30. Farà eccezione la giornata di venerdì, quella di conclusione degli Esercizi, per la quale sono previste solo la messa, la colazione e la meditazione del mattino, prima del rientro in Vaticano.

Naturalmente durante il periodo degli Esercizi spirituali sono sospese tutte le udienze e gli incontri di papa Francesco che approfitta di questo periodo anche per dare un po’ di respiro alla sua agenda sempre fitta di impegni. Del resto, il silenzio esteriore durante gli Esercizi spirituali viene raccomandato da sant’Ignazio per favorire il silenzio interiore, cioè quel distacco rispetto ai problemi e alle preoccupazioni di ogni giorno che predispone all’ascolto della Parola.

Tiziana Lupi

Francesco prega insieme agli altri prelati della curia romana riunitisi ad Ariccia. Credit: Osservatore romano

Francesco prega insieme agli altri prelati della curia romana riunitisi ad Ariccia. Credit: Osservatore romano

TAG

,

VEDI ANCHE